Guarda Torella del Sannio su Vista Live - in HD
Hit enter after type your search item

Torella del Sannio

È un paese di antichissime origini che vede l'attuale struttura nascere intorno al XVIII secolo. È presente un castello dell'XI secolo che è anche abitato e che si trova vicino alla chiesa di San Nicola riconducibile allo stesso periodo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su tumblr
Tumblr
Nome abitanti: torellesi
Altitudine: 735m s.l.m.
Superfice: 16,73 km²

Principale tradizione enogastronomica del paese è lo scattone.
Lo scattone è il piatto tipico di Torella del Sannio, anche se non trattandosi di una pietanza convenzionale viene oggi considerato una sorta di antipasto. Lo scattone, appartenente alla cultura contadina da diversi secoli, viene preparato versando la pasta all’interno di una ciotola, preferibilmente di terracotta, aggiungendo l’acqua di cottura della stessa ed il vino rosso. A piacere, in base ai propri gusti, si può anche aggiungere zuccheropepe o peperoncino. Ogni anno il 16 agosto a Torella del Sannio si celebra la sagra dello scattone ed il suo consumo è diffuso anche all’estero, dove sono presenti le comunità torellesi.

Si trova in cima a Colle Ciglione, in alto sopra il borgo, dove fu costruita la prima torre longobarda del IX secolo. Nel XIII secolo fu fortificato come vero castello dagli Angioini. Nel XV secolo fu ampliato dagli aragonesi e successivamente passò a vari baroni tra i quali i Carafa e i Caracciolo, passando in seguito alla famiglia Ciamarra. Il castello ha forma di un palazzo gentilizio di pianta rettangolare irregolare, con muratura in mattoni. Le tre torri angolari superstiti appartengono al periodo aragonese, di forma circolare, e con sommità decorata da merlature e cappuccio a cono per tetto. La proprietà del Castello è rivendicata da due rami della famiglia Ciamarra, tra cui è tuttora in corso una causa giudiziaria su questo tema. Parte del castello ospita oggi un museo dedicato alla pittrice Elena Ciamarra.

La prima costruzione risale al XIII secolo circa. Tuttavia dopo il terremoto del 1456, fu completamente ricostruita in forme rinascimentali, e poi rimodellata in forme tardo-barocche nel XVIII secolo. La chiesa è legata al castello da un muro laterale ed è a pianta rettangolare a navata unica. Ha un campanile a torre.

Fonte: Wikipedia

Altre WebCam

La webcam rispetta la legge italiana sulla privacy: la webcam turistica, non consente il riconoscimento dei tratti somatici delle persone, il video non viene registrato. Se ritieni che la webcam sia stata mossa dalla sua posizione originale di installazione, per via di fenomeni naturali o artificiali, causando così un rischio per la privacy, ti preghiamo di avvisare tempestivamente il team di supporto all’indirizzo mail: info@vistalive.it

Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :